Info Utenza
 
Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Facendo click su un qualsiasi link di questa pagina, stai dandoci il consenso a poterli utilizzare. Per maggiori informazioni consultare la pagina dei cookie
 

Accesso Utente

CAPTCHA
Questo è un test anti-spam
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.

Contributo 2x1000 alle associazioni culturali

Lunedì, 9 Maggio, 2016 - 12:30
Contributo 2x1000 alle associazioni culturali

L’ANCoS ha ottenuto l’iscrizione all’elenco delle Associazioni culturali ammesse al riparto del contributo 2 per mille istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e introdotto dall’art 1 comma 985 della legge 28 dicembre 2015 n 208 (legge di stabilità 2016). L’elenco, non ancora definitivo, è stato pubblicato lo scorso 30 Aprile sul sito del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, sulla base di quanto previsto dall'art 1 comma 4 del D.P.C.M. 21 Marzo 2016. Dopo aver proceduto alla rettifica degli eventuali errori di iscrizione, il Ministero per i beni e le attività culturali trasmetterà entro il 31 Maggio prossimo gli elenchi definitivi relativi ai soggetti ammessi al riparto e a quelli esclusi, sia alla Presidenza del Consiglio dei Ministri per la pubblicazione degli stessi sul proprio sito web, sia all'Agenzia delle Entrate per la determinazione degli importi spettanti a ciascuna associazione in base alle scelte effettuate dai contribuenti.

Ciò premesso si ricorda che ogni contribuente potrà destinare il 2 per mille (la scelta non comporta oneri aggiuntivi) della proprio imposta all’ANCoS, attraverso l’apposizione della firma e l’indicazione del codice fiscale dell’Associazione nell’apposito riquadro presente nella scheda Modello 730-1 del Modello 730/2016. La scelta deve essere fatta per una sola delle associazioni culturali beneficiarie.

Coloro che non fossero soggetti all’obbligo di presentazione del Modello di dichiarazione dei redditi, potranno comunque comunicare la propria scelta utilizzando l’apposita sezione della CU/2016 entro i termini di presentazione del Modello UNICO/2016.

Si tratta di un’importante opportunità introdotta dal legislatore. Con tali scelte, infatti, si creano le condizioni di accesso a contributi finalizzati alla realizzazione di attività e progetti a carattere culturale sul territorio, con l’obiettivo di rafforzare le strutture territoriali dell’Associazione ed il loro impatto sullo sviluppo socio-culturale locale.