Manteniamo il Passo: Campagna nazionale per la promozione di uno stile di vita attivo

Manteniamo il Passo: Campagna nazionale per la promozione di uno stile di vita attivo

Il progetto intende raccogliere dati e informazioni sulle abitudini alimentari e sugli stili di vita degli alunni delle scuole primarie e secondarie di età compresa fra i 9 e i 16 anni e delle loro famiglie, nelle province di riferimento delle sedi di attuazione coinvolte per sostenere corretti stili di vita fra i bambini e i ragazzi, attraverso la diffusione di informazioni e consigli sulle abitudini alimentari più adeguate e lo sviluppo dei valori educativi dello sport e del movimento più in generale fra individui di qualsiasi età, privilegiando i bambini in età scolare, gli adolescenti e gli anziani.

Inoltre attraverso questo progetto si punta alla riscoperta e alla valorizzazione del territorio attraverso la promozione di iniziative sportive non agonistiche all'aperto e all’attivazione di forme di coordinamento e collaborazione tra promozione socio-sanitaria, sportiva, turistica ed ambientale.

I 31 giovani in servizio civile (un volontario per ogni sede) supportati dagli Operatori Locali di Progetto e dal personale dell’Associazione, sotto la supervisione dell’équipe nazionale di progetto, dovranno inizialmente ricercare i dati sulle abitudini alimentari e sugli stili di vita della popolazione sul web e sui giornali, per individuare le basi da cui partire per la definizione dei contenuti dell’indagine conoscitiva.

Inoltre dovranno contattare le scuole e le associazioni con cui organizzare incontri mirati alla condivisione del progetto e delle sue finalità individuando, alla presenza di un numero rappresentativo di genitori, il campione di utenti cui somministrare almeno 15 questionari al mese (dietro autorizzazione scritta dei genitori) ed inserire i dati raccolti nel database predisposto. Saranno inoltre chiamati a collaborare ad eventi e manifestazioni a livello nazionale, a gestire incontri per la distribuzione del materiale informativo e a gestire la rassegna stampa del progetto con la raccolta mensile di tutti gli articoli presenti sui mass media riguardo alle iniziative promosse.

È previsto infine l'inserimento dei volontari negli sportelli informativi e d’ascolto delle sedi di attuazione, dove impareranno a gestire il servizio di accoglienza e supporto degli utenti in maniera sempre più autonoma.

Di seguito le 31 sedi coinvolte per il progetto  che sono dislocate in tutta Italia:

ANCONA - APRILIA - AREZZO - ASCOLI PICENO - AVEZZANO - CALTANISSETTA - CATANIA - CHIETI - CREMONA - CROTONE - CUNEO - ENNA - FOGGIA - FROSINONE - GROSSETO - LA SPEZIA - LECCE - MANTOVA - NOVARA - PERUGIA - PISA - PRATO - PALERMO - PISTOIA - REGGIO CALABRIA - ROMA - SAVONA - TERNI - TORINO - UDINE - VITERBO