Accesso Utente

CAPTCHA
Questo è un test anti-spam
CAPTCHA con immagine
Inserire i caratteri mostrati nell'immagine.
Login

Nuovi Percorsi - N4 Aprile 2014

Aprile 2014

Cari amici, il giornalista sportivo Candido Cannavò nel suo libro "E li chiamano disabili" scrisse che "talvolta i veri limiti esistano in chi ci guarda". A leggere l’intervista a Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico, verrebbe da credere che è proprio così: "Dopo l’incidente, per quasi un anno, l’unica cosa che riuscivo a muovere era la testa e il soffitto bianco sopra il mio letto l’unica visione a portata dei miei occhi", racconta, aggiungendo che ora, quando la mattina si fa la barba o anche quando, semplicemente, prende un bicchiere in mano, non riesce a non riflettere sulla "straordinarietà di questi gesti, su quanto certe azioni non siano per nulla scontate. È questa la quotidianità che, ancora oggi, mi dà emozioni".

Abituato all’adrenalina delle piste per una carriera lunga oltre dieci anni, Alberto Tomba in un’intervista ci rivela che se lo sport in genere "porta con sé i valori assoluti del rispetto e della lealtà" lo sci, essendo uno sport legato alla montagna, "trasmette anche un amore per la natura molto forte, una formidabile guida per affrontare gli ostacoli importanti della vita".

I ragazzi che hanno gareggiato a Sochi ce l’hanno dimostrato. Impegno, sacrificio e valori danno la forza per andare avanti: i veri impedimenti esistono solo nella nostra mente!

Aldo Zappaterra

Presidente ANCoS

AllegatoDimensione
Aprile 20143.28 MB