Artigiani in visita al Tintoretto

29 Gennaio, 2020
Artigiani in visita al Tintoretto

Ieri sera, ben 90 artigiani, soci di Confartigianato Imprese Lecco, hanno potuto visitare privatamente l'opera esposta a Palazzo Paure a Lecco, grazie al supporto dell'Associazione e dell'ANCoS. Presenti alla visita guidata il presidente di Confartigianato Imprese Lecco Daniele Riva, del segretario nazionale ANCoS Fabio Menicacci e della professoressa Lauro Polo D'Ambrosio.

"Ancos è l'ultima associazione nata in Confartigianato che è andata a coprire quei servizi alla persona che non erano offerti dal sistema, prendendosi cura del tempo libero, della cultura e dello sport – spiega Menicacci –  Ci occupiamo anche di servizio civile con 90 ragazzi ogni anno e dal 2020 siamo accreditati per il Servizio civile universale per cui conteremo la partecipazione di 2.100 ragazzi che saranno coinvolti in progetti legati ai pensionati, come l’apprezzata campagna contro le truffe.

C’è poi tutta la parte culturale, che ci ha spinti a supportare la mostra del Tintoretto a Lecco. Siamo stati i primi a credere in questo progetto, era davvero impossibile non farne parte. Da quando esiste Ancos, in 8 anni abbiamo raccolto 7 milioni di euro derivanti dal 5xmille, di cui il 96% è stato reinvestito interamente sul territorio italiano e non solo. Abbiamo un progetto scuola in Etiopia dove i nostri artigiani insegnano falegnameria, carrozzeria, elettrica e una scuola di grafica in Palestina, dove abbiamo aperto anche dormitori per i bambini orfani e realizzato pozzi.

In Italia – prosegue Menicacci – ci occupiamo di altri progetti, dai più semplici di aggregazione, come l’insegnamento dell’uso agli anziani del pc e degli smartphone, a investimenti più importanti. Abbiamo donato a 15 ospedali ecocardiografi di ultima generazione, oltre 250 defibrillatori, 67 pulmini per disabili, 200 lavagne Lim, oltre 100 sollevatori per disabili.

Abbiamo eseguito 15 restauri restituendo alla cittadinanza opere che stavano andando perdute. A Lecco abbiamo donato un pulmino all'Istituto Airoldi e Muzzi, un defibrillatore al Centro Sportivo Al Bione, un optometro al reparto di oculistica dell’ospedale Manzoni e ora abbiamo sponsorizzato la mostra del Tintoretto.

Ci auguriamo di poter dare ancora una mano al territorio lecchese. Per farlo abbiamo però bisogno che, in questi giorni di 730, venga indicato Ancos come destinatario del 5xmille".