A Cesena la prevenzione all'Alzheimer

16 Aprile, 2019
prevenzione all'Alzheimer

Nel cuore di Cesena, in piazza Giovanni Paolo II di fronte al Duomo, grande afflusso di persone allo stand allestito questa mattina da Anap cesenate, l'associazione degli artigiani pensionati, che associa 2500 persone, insieme ad ANCoS (associazione di promozione sociale del sistema Confartigianato) in occasione della Campagna nazionale di predizione e prevenzione dell'Alzheimer.

Quest'anno, spiega la coordinatrice Anap Cristiana Suzzi, hanno preso parte all'iniziativa anche cinque volontarie della Croce Rossa che hanno misurato la pressione a tanti visitatori. Era presente anche Giorgia Battelli responsabile di "Amici di Casa insieme", con le sue collaboratrici.

Hanno addolcito il palato le delizie dei Forni Fratelli Lombardi e del Panificio Bolognese dei Fratelli Reggiani. I soci Anap sono stati coinvolti nella distribuzione dei libri sulla prevenzione della malattia, e hanno condiviso le attività associative che, puntando sulla socializzazione e i momenti aggregativi, costituiscono di per sé un antidoto e un deterrente contro il manifestarsi della patologie.

"Si tratta - rimarca il presidente Anap Olivero Zondini - di una campagna che ci vede impegnati da più di un decennio, alla quale teniamo particolarmente, per la delicatezza dei temi trattati e per l'importanza che gli anziani e la loro tutela, soprattutto quando si parla di anziani fragili e vulnerabili e delle loro famiglie, rivestono.

Anche nel Cesenate crescono i malati di Alzheimer e di demenza senile e bisogna stare vicino ai familiari. Il bello della nostra iniziativa è stato il gioco di squadra insieme ad Avis e il coinvolgimento degli artigiani panificatori che hanno reso il nostro stand più ospitale, consentendoci di dare il nostro contributo a una nobile causa, che consiste nell’informare e formare i familiari e quanti si occupano dell'assistenza a chi soffre di Alzheimer, e di predire l’eventuale presenza dei presupposti per la comparsa della malattia.

E’ stata avviata anche una campagna nazionale di sensibilizzazione dell'opinione pubblica su una problematica sempre più diffusa e seria, attraverso la realizzazione di questionari per la raccolta di dati utili ai fini della ricerca, della predizione e dell'individuazione dei fattori che influiscono sull'insorgere di tali malattie, permettendo l'elaborazione, l'analisi e la pubblicazione periodica dei dati raccolti al fine di identificare i soggetti a rischio per cui intervenire con la realizzazione di uno screening mirato a rallentare i tempi di insorgenza delle demenze".

  • Cesena - giornata di predizione dell'alzheimer
    Cesena - giornata di predizione dell'alzheimer