Cinque per mille – delucidazione dal Consiglio di Stato

5 Febbraio, 2013
Cinque per mille – delucidazione dal Consiglio di Stato

Il Consiglio di Stato - Sezione II, in sede di ricorso straordinario, con parere decisorio n.2627/2011 reso nell'adunanza del 14 novembre 2012 è intervenuto in merito alla natura del Cinque per mille, affermando che ‘il meccanismo non costituisce una liberalità del cittadino, ma deriva da una scelta dello Stato di consentire la destinazione di una parte delle sue spettanze ad enti che svolgono un ruolo sussidiario in materia di politiche sociali, mediante una possibile devoluzione in occasione della dichiarazione dei redditi, la cui materiale liquidazione viene subordinata a requisiti, modalità e controlli.’