Un defibrillatore all'oratorio di Capoterra dall'ANCoS

Un defibrillatore all'oratorio di Capoterra dall'ANCoS

Un nuovo e prezioso defibrillatore automatico, donato all'Oratorio di Frutti d'Oro a Capoterra, dall'ANCoS Confartigianato, un prezioso "salvavita" frutto della raccolta del 5 per 1000 ANCoS. Presenti alla cerimonia di consegna il parroco don Battista Melis, il Presidente di Confartigianato Imprese Sud Sardegna Luca Murgianu e il Segretario Pietro Paolo Spada.

"Questa bellissima realtà che don Battista ha creato e nella quale operano 36 adulti volontari che allenano, curano, riordinano, trasportano e puliscono - ha spiegato il Presidente di Confartigianato Luca Murgianu, durante la consegna - è la cinghia di trasmissione di una macchina organizzativa che offre reali risposte al bisogno di aggregazione di giovani, e meno giovani, delle lottizzazioni di Capoterra e del suo territorio. Questo macchinario, bello da vedersi e utile quando necessario - ha continuato Murgianu – ovviamente ci auguriamo che la comunità non abbia mai l’occasione di usarlo".

"La nostra Associazione lavora prima di tutto con gli imprenditori, ma riconosce che dietro le nostre imprese ci sono sempre delle persone e una comunità – ha sottolineato il Segretario di Confartigianato Sud Sardegna, Pietro Paolo Spada – e ciò a maggior ragione in un momento di grave difficoltà economica non solo per le famiglie e le imprese ma anche per le stesse istituzioni che si dovrebbero occupare di fornire importanti servizi di carattere sociale".

  • Un defibrillatore all'oratorio di Capoterra dall'ANCoS
    Un defibrillatore all'oratorio di Capoterra dall'ANCoS
tags: 
5x1000, ANCoS, Defibrillatore, Notizie, Sociale

Condividi