Restauro Bottega Burzi

Il progetto, finanziato in parte con l’impiego del contributo 2 per mille alla cultura, ha consentito la realizzazione del restauro, dello spostamento e dell’apertura al pubblico all’interno del Museo del Palazzo della Fraternita dei Laici, sito nello splendido scenario di Piazza Grande in Arezzo, della Bottega Storica dell’Orologeria Burzi.

Nel 2017, Francesco Burzi, al momento della chiusura della sua attività, ha donato alla Fraternita dei Laici, la più antica istituzione della Città di Arezzo, essendo stata creata nel 1263 dal Vescovo Guglielmino degli Ubertini, il suo Laboratorio di Orologeria operante nel centro storico sin dal 1912.

La donazione consta di orologi a pendolo, orologi a cucù, bancone di vendita, laboratorio per le riparazioni degli orologi. È un autentico spaccato della laboriosità artigianale, dove alla manualità viene dato il massimo risalto. Accanto alla professionalità dei tanti grandi artisti aretini, quella di Francesco Burzi è una testimonianza del “saper fare” che i meravigliosi Maestri Artigiani sanno esprimere ai massimi termini.

Al completamento del restauro, l’apertura al pubblico della storica bottega dell’Orologeria Burzi è stata inaugurata lo scorso sabato 6 maggio. Presso il Palazzo di Fraternita dei Laici nello splendido scenario di Piazza Grande di Arezzo, è stato presentato il nuovo allestimento della storica bottega. Uno spaccato autentico di artigianato e di storia della città, ritornato al suo reale splendore, grazie al contributo 2×1000 dell’ANCoS.

bottega burzi di arezzo e il progetto di restauro ancos con il 2x1000

Anno finanziario: 2021 – Importo finanziato: € 3.660

Torna in alto