SOS Truffe

Il progetto consiste nell'attivazione di un servizio telefonico, corrispondente ad uno specifico numero verde gratuito (800551506) in grado di ascoltare le richieste e le denunce degli anziani, dei loro familiari o dei conoscenti/vicini/parenti in merito a truffe, raggiri, abusi o tentativi subiti dagli interessati, e di fornire in tempo utile informazioni e suggerimenti sulle azioni da intraprendere.

Il servizio è operativo da lunedì a venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00, grazie all'ausilio di 2 operatori (dipendenti di Confartigianato incaricati al progetto presso la sede di ANCoS Roma) debitamente formati, che si alternano nell'offrire la propria assistenza telefonica agli utenti. Qualora le segnalazioni riguardino richieste specifiche da parte di istituzioni pubbliche o private (Es. Enti fornitori di servizi, gas, energia elettrica...), gli operatori incaricati verificano presso le medesime istituzioni la veridicità di quanto descritto. In presenza di tentativi di raggiri, abusi o truffe vere e proprie, verranno allertate le Forze dell’Ordine o date indicazioni precise sulle modalità di denuncia dell’accaduto. Il progetto rappresenta la naturale evoluzione della campagna nazionale di sensibilizzazione e informazione denominata "Più sicuri insieme" e realizzata da ANCoS, Anap e Confartigianato in collaborazione con il Ministero dell'Interno e con le Forze dell’Ordine, anche grazie al coinvolgimento di decine di volontari in servizio civile presso altrettante sedi di attuazione.

L'iniziativa, giunta ormai alla sua quarta edizione, costituisce un esempio efficace e concreto di partnership pubblico/privato, in grado di fornire una prima risposta di orientamento e prevenzione di questo genere di reati perpetrati ai danni dei cittadini, con attenzione speciale agli anziani, spesso soli e fragili e dunque particolarmente vulnerabili, principali vittime di truffe e raggiri. 

L'iniziativa si pone come obiettivo generale quello di attivare uno strumento capace di aumentare il senso di protezione ed il livello di sicurezza dei cittadini anziani e delle loro famiglie, riducendo il numero di reati come truffe, raggiri e aggressioni, attraverso la promozione di un canale preferenziale di contatto e comunicazione con le forze di polizia sul territorio. 

Attraverso il servizio di ascolto e informazione realizzato mediante il numero verde antitruffa, inoltre, ci si propone di limitare il senso di solitudine e fragilità di tanti anziani - soprattutto nei grandi centri urbani - e di promuoverne l’inclusione sociale, anche attraverso il monitoraggio dei fenomeni diffusi di isolamento come importante fattore di rischio. 

Destinatari diretti del progetto sono glu anziani che hanno subito una truffa o un tentativo di truffa o raggiro (soci Anap e ANCoS e non soci) 

Indirettamente, inoltre, l’iniziativa si rivolge alla popolazione over 65 ed alle rispettive famiglie.

Anno: 2019

Importo Finanziato: € 63.256 da raccolta fondi 5 per mille