Salta al contenuto principale

Beni primari, alimenti e farmaci: continua l'opera di solidarietà di Confartigianato e ANCoS Macerata

beni di prima necessità in aiuto al popolo ucraino

Continua l'opera di solidarietà con la raccolta di beni primari per il popolo ucraino. Un grande lavoro di squadra attivato su tutto il territorio, svolto dalla Confartigianato Imprese Macerata - Ascoli Piceno e Fermo e il suo comitato provinciale ANCoS con nuovi punti di raccolta. La preziosa collaborazione con la Comunità Ucraina Marche (C.U.M.) ha dato la possibilità di poter effettuare una raccolta di alimenti, farmaci e altri beni di prima necessità da inviare in Ucraina, destinazione Leopoli.

Le venti sedi territoriali di Confartigianato, si sono "trasformate" in punti di raccolta dove dipendenti e semplici cittadini hanno potuto portare le proprie donazioni essenziali per aiutare il popolo ucraino in grave difficoltà per il conflitto in atto.

Venerdì 15 aprile, un importante carico di beni primari è stato inviato a Leopoli, come dono di Pasqua di Confartigianato e ANCoS, per dare un piccolo, ma significativo segno di vicinanza al popolo ucraino. Alla donazione ha partecipato anche il consorzio Rev.Aut. di Confartigianato.

Giorgio Menichelli segretario generale della Confartigianato locale e Lanfranco Risteo presidente provinciale ANCoS, esprimono tutta la loro soddisfazione per il grande lavoro svolto assieme alla comunità ucraina.


Alcune rassegne online:

  • Beni primari inviati a Leopoli
    Beni primari inviati a Leopoli
  • Confartigianato ANCoS e la Signora Myroslava
    Confartigianato ANCoS e la Signora Myroslava
  • Uno dei mezzi utilizzati per trasporto di beni primari
    Uno dei mezzi utilizzati per trasporto di beni primari
Torna alla sede: 
tags: 
ANCoS, Confartigianato, Notizie, Sociale