Portale Ligneo del Duomo di Lecce

Il restauro del portale ligneo del Duomo di Lecce, con i fondi 2×1000 ANCoS Confartigianato. Il portone del fine XVII secolo in legno di larice, risultava particolarmente compromesso, sia nella valenza estetica che strutturale. Un importante lavoro di recupero e restauro, ha dato vita ad una parte importante del Duomo di Lecce.

Storia del Duomo

La Chiesa che oggi tutti conosciamo è stata costruita nel 1659 dallo storico architetto Giuseppe Zimbalo. Prima di questa versione del Duomo, venne costruita nel 1114 crollata poco dopo per problemi strutturale e ricostruita nel 1230, ma demolita nel 1658 per volontà del Concilio di Trento perché troppo piccola.

Al suo interno del Duomo troviamo tre splendide navate divise da pilastri. La particolarità di questa Chiesa è quella di custodire al suo interno, ben 13 altari, di cui uno realizzato in marmo e bronzo dorato. Presente anche una cripta risalente al XII secolo con due cappelle barocche con un corridoio da cui si possono vedere novantadue colonne decorate.

All’esterno invece troviamo le statue di San Pietro e Paolo, presenti in due nicchie. Il Duomo custodisce preziose opere come quelle presenti sul soffitto con l’Ultima Cena e la Predicazione e il Martirio di Sant’Oronzo.

Presente un antichissimo e suggestivo presepe del 500. Infine, tra le opere maggiori presenti, il quadro dell’Assunta posizionato sopra l’altare centrale.

Scroll to Top