Un desiderio di Irene: riparte l’attività psico-fisica in vasca per donne operate di tumore al seno

Riparte “Un desiderio di Irene” l’attività psico-fisica in vasca per donne operate di tumore al seno, un progetto realizzato dalla Confartigianato Imprese di Viterbo, il comitato provinciale Ancos e l’Asl di Viterbo.

Con la preziosa collaborazione della piscina MGM, le associazioni Beatrive e Aman e vari partner privati, l’iniziativa è potuta ripartire dopo un periodo di stop imposto dal Covid.

In un ambiente esclusivamente dedicato alle donne operate di carcinoma mammario, lontano dall’ospedale, l’iniziativa punta a ritrovare attraverso l’attività fisica un benessere psico-fisico.

Lo scorso inverno oltre alle attività in piscina, si è anche affrontato un’ulteriore attività dedicata al supporto delle pazienti, dotandole di un nuovo caschetto refrigerato che va a bloccare la caduta dei capelli. Sono state anche donate borse con tutto il necessario per affrontare al meglio il loro delicato percorso.

L’iniziativa nata circa due anni fa è stata realizzata in ricordo di una giovane impiegata dell’Associazione viterbese che a soli 38 anni, dopo una lunga battaglia contro la malattia, se ne è andata ad inizio del 2019.

Informazioni e prenotazioni

Per poter richiedere maggiori informazioni su come partecipare è possibile rivolgersi direttamente al reparto di Oncologia e Rete oncologica dell’ospedale di Belcolle o contattare la piscina MGM telefonando il numero 331 17 16 528.

Per coloro che volessero partecipare al sostegno del progetto è possibile effettuare una donazione a:

  • iban: IT14H0521614501000000066724
  • intestato ad Associazione Aman
  • causale Un desiderio di Irene

Foto fonte: tusciatimes.eu

Scroll to Top